Blog

Mostra Fashion Revolution

Martedì 29 ottobre inaugura la mostra Fashion Revolution con la presentazione del progetto

Moda lenta o veloce? Fashion Revolution promuove un abbigliamento duraturo (e anche bello!) prodotto nel rispetto di ambiente e lavoratori.

Il movimento FASHION REVOLUTION nasce dopo il crollo del Rana Plaza, il 23 aprile 2013 a Dhaka, in Bangladesh, dove si trovavano fabbriche di abbigliamento e vi persero la vita 1134 persone ed altre circa 2500 rimasero ferite.
E’ un movimento mondiale che chiede all’industria della moda di produrre in modo sostenibile per le persone ed il pianeta, e che possa portare benessere alle migliaia di persone che s’impegnano in questo mestiere ogni giorno.

La mostra offre una visione su quanto accaduto quel giorno e vuole proporre alternative semplici per aderire ad un consumo più responsabile verso i capi che indossiamo, anche attraverso video scaricabili durante il percorso della mostra.
La mostra sarà installata nelle stanze dell’emporio dal 29 ottobre al 13 novembre 2019.

In occasione dell’inaugurazione, martedì 29 ottobre 2019 alle 20 l’autrice Pilar Morales, ingegnera tessile, racconterà la sua esperienza e la sua scelta etica di lasciare l’industria della moda tradizionale per la quale lavorava, per fondare B.e Quality, che oggi produce una linea di abbigliamento ispirato allo Slow Fashion. Qualità e modelli durano nel tempo, prodotti nel rispetto della terra e dei lavoratori, come alternativa al fast fashion, la moda dei capi economici e usa e getta oggi dominante. Tutta la filiera produttiva di B.e Quality si compone di fornitori certificati biologici e con responsabilità sociale, per garantire un processo etico e sostenibile.
Nel corso della serata sarà possibile vedere e provare i capi di abbigliamento B.e Quality. Sono capi di uso comune e la produzione è realizzata in Perù utilizzando tecniche di sartoria e garantendo salari equi, buone condizioni di lavoro, nessuno sfruttamento del lavoro minorile.

Ricerca

TI INTERESSA IL PROGETTO?

Iscriviti alla newsletter di Camilla! Ti terremo aggiornato sulle attività della cooperativa.