Blog

Dal Chiapas al Congo tutto in un caffè

Venerdì 17 maggio 2019 alle ore 19:00 incontriamo gli animatori di due progetti che sostengono i produttori di caffè in Messico e in Congo: Tatawelo e Kyondo Coffee.
Si parla di caffè, una delle “commodities” globali, un prodotto della zona tropicale della Terra, materia prima il cui valore è definito dalle borse internazionali dopo la produzione, escludendo e schiacciando i protagonisti: i produttori.
I progetti Tatawelo e Kyondo Coffee sostengono direttamente piccole comunità di contadini produttori con l’obiettivo di evitare intermediari e speculazioni sui prezzi per il sostegno diretto alle comunità.

Il progetto Tatawelo nasce nel 2003 e sostiene direttamente le comunità di produttori di Messico e Guatemala. Tramite il prefinanziamento dei sostenitori definisce in anticipo il valore delle forniture, a prescindere dalle quotazioni del mercato globale. Ha realizzato alcuni progetti fondamentali per l’indipendenza dei produttori, da ultima la realizzazione di una piccola torrefazione per la vendita locale a San Pedro Polho, in Chiapas (Messico).
Kyondo Coffee è un progetto nato di recente per favorire le comunità che producono caffè nel Tuungane, riunione bimestrale dei rappresentanti di circa 100 villaggi del Nord Kivu, regione orientale della Repubblica Democratica del Congo.
L’obiettivo è creare una rete economica indipendente per migliorare le condizioni di vita di chi il caffè lo coltiva con le proprie mani tra le mille difficoltà imposte da una lunghissima guerra civile. Il caffè viene acquistato direttamente nei villaggi, riducendo al minimo l’intervento di intermediari.

Ricerca

TI INTERESSA IL PROGETTO?

Iscriviti alla newsletter di Camilla! Ti terremo aggiorneremo.